Barretta ai fiocchi d’avena, una merenda sana e nutriente

evviva-è-l-ora-della-merenda

 

Argomenti da mamma: il rito della merenda

In questo periodo ho sviluppato una vera e propria ossessione per il momento della merenda, sarà che ora che il mio cucciolo va all’asilo per mezza giornata, mi manca da morire e allora cerco di compensare la mia assenza infornando dolcetti. Ho comunque notato che fra le mamme in generale il topic “cosa mangiano a merenda” è molto gettonato. “Cosa dai al tuo? Meglio il dolce o il salato?” – “Al mio piace solo la frutta!“(che fortuna) – o ancora -“Io non sò mai cosa preparare, pare non gli piaccia niente”.

barretta cereali

La parola merenda deriva dal latino e significa “cose da meritarsi”, perciò cosa ti meriti? Se non una croccate e fragrante barretta homemade?

Il problema di questo spuntino pomeridiano è che non deve essere troppo pesante da digerire o pieno di zucchero o eccessivamente carico di carboidrati che se no quando arriva l’ora di cena è tutto un rifiuto. Pare un cane che si morde la coda. Così oggi ho provato a preparare delle barrette con avena e nocciole e devo dire che ne sono rimasta entusiasta, la ricetta originale l’ho presa da qui ma l’ho veganizzata.

Ingredienti

270 gr. di fiocchi d’avena

50 gr. di farina di mandorle

1 cucchiaino di lievito per dolci

100ml di zucchero di canna invertito o melassa

100ml di olio di semi di girasole

130 gr. di farina integrale

Confettura a piacere

1 pizzichino di sale

Procedimento

In una ciotola mescolare la farina integrale e quella di mandorle, i fiocchi d’avena, il pizzico di sale, il cucchiaino di lievito e l’olio di semi di girasole. Al composto secco aggiungere la melassa o lo zucchero di canna invertito o lo sciroppo d’agave. Lavorare il composto con un cucchiaio di legno. Bisogna ottenere un composto morbido e appiccicoso perciò dovrete lavorarlo parecchio ma è così che noi veganmamme ci facciamo i muscoli.Preriscaldate il forno a 180° e mentre aspettate rivestite con della carta da forno leggermente inumidita una teglia rettangolare. Io consiglio di usare quelle di alluminio usa e getta perchè il composto una volta solidificato è difficile da rimuovere. Versate metà dell’impasto nella teglia, livellatelo con una spatola in silicone e disponete sopra la marmellata, infine ricoprite con la metà di impasto avanzata. Cuocete per 25-30 minuti. Completata la cottura disponete la teglia fuori dal forno e lasciatela raffreddare. Tagliate le barrette in rettangoli e conservatele in una scatola con chiusura ermetica. Restano buone per 2-3 giorni non di più.

Ricette Veg / , ,
Suzanne Piana

Informazioni su Suzanne Piana

Classe 1987, di origine lecchesi nel 2008 si trasferisce a Torino per studiare Storia dell'Arte. Appasionata di cucina, design e sostenibilità detesta i cafoni che non fanno la raccolta differenziata e le persone incoerenti. Adora leggere e cucinare per le persone che ama. Multitasking per natura ha un compagno che la sostiene, un figlio di soli 6 mesi che fa troppe pernacchie e una gran voglia di di esprimersi.

Lascia un commento


*