Guardate cosa è successo ai vegani canadesi

vegani canadesi
foto:myhelthyvegan.com

La Commissione per i Diritti Umani dell’Ontario ha stabilito che il veganismo è una concezione di vita così importante da dover possedere i medesimi diritti di protezione delle diverse credenze religiose.

I vegani canadesi sono molto fortunati

Lo stato dell’Ontario ha modificato il Codice dei Diritti Umani del Canada per includere a fianco delle credenze religiose anche un movimento laico: il veganismo etico. Questa battaglia iniziata nel 2011 e portata avanti dalla organizzazione Animal Justice ha portato ad includere il termine “credenze secolari” nell’accezione del significato più grande del termine di “fede”. Insomma non sono più solo le religioni a godere della protezione dello Stato ma anche un movimento etico-laico.Come afferma la stessa Corte:

“la fede deve includere le credenze laiche, che come le religioni, influenzano in maniera sostanziale l’identità delle persone, la visione del mondo e lo stile di vita.”

In base a tale definizione, i fornitori di servizi come gli ospedali, le scuole e i datori di lavoro non possono più discriminare le richieste basate sugli ideali vegan. Inoltre, le scuole non possono obbligare gli studenti a sezionare gli animali; gli ospedali devono fornire i pasti vegani su richiesta  e i datori di lavoro non possono discriminare i lavoratori che scelgono di non indossare uniformi o prodotti di origine animale. La direttrice di Animal Justice, Camille Labchuk, ritiene che questo è un primo passo verso la giusta direzione, ma che tutto il Canada deve aderire a questo cambio di legislazione non solo l’Ontario.

“Il riconoscimento del veganismo come una forma di credo è un precdente importante che dichiara come i vegani abbiano diritto al rispetto.”

Insomma dall’altra parte del mondo si è fatto un passo avanti verso il riconoscimento del veganismo come diritto umano e civile. Inutile invidiare i vegani canadesi per questo. E’ altresì vero che è solo un primo passo perchè la sentenza accettata di buon grado non è ancora stata applicata a tutto il Canada. Chissà quando succederà qualcosa anche nel nostro paese.

News Mondo Veg , , ,
Suzanne Piana

Informazioni su Suzanne Piana

Classe 1987, di origine lecchesi nel 2008 si trasferisce a Torino per studiare Storia dell'Arte. Appasionata di cucina, design e sostenibilità detesta i cafoni che non fanno la raccolta differenziata e le persone incoerenti. Adora leggere e cucinare per le persone che ama. Multitasking per natura ha un compagno che la sostiene, un figlio di soli 6 mesi che fa troppe pernacchie e una gran voglia di di esprimersi.

Precedente Burrocacao vegano per labbra secche e screpolate Successivo Crackers vegani per una merenda sfiziosa

Lascia un commento


*