I 5 Migliori ristoranti vegani a Berlino

 

alt="berlino veg"

Se Parigi vale ben una messa come sosteneva Enrico IV di Francia, Berlino val bene un pasto vegano. La capitale tedesca, secondo il sito Happy Cow (TripAdvisor vegano) è la capitale cruelty free del mondo!!! Con una trentina di ristoranti esclusivamente vegani e svariati vegmenu in bar e caffetterie, Berlino si è aggiudicata questo nuovo primato.

Berlino Paradiso Vegano.
Da Charlottenburg a Kreuzberg passando per Schöneberg, ogni quartiere ha i suoi locali vegetariani e vegani. Persino nei supermercati la scelta tra prodotti vegan come: tofu, seitan, würstel di soia o latte vegetale è assai vasta e variegata. Inoltre dal punto di vista politico e sociale, Berlino è una città molto attiva sotto il profilo vegano; come riportato dal sito Berlin-Vegan.de, sono numerosi gli eventi organizzati in città a favore di un consumo più etico del cibo: da raccolte fondi per associazioni animaliste a flash-mob contro lo sfruttamento degli animali a degustazioni gratuite per far conoscere le “carni alternative”. Esiste inoltre una festa, il Vegan Vegetarisches Sommerfest.

Top 5

  • 1) VIASKO
alt="Viasko Berlino"
Viasko, Erkelenzdamm 49, Berlin
foto:berlin-vegan.de

Ci troviamo a Kreuzberg, celebre quartiere berlinese che negli anni’70 e ’80 attrasse hippy, punk e alternativi di ogni genere e che ancora oggi ospita artisti strampalati e squatter. David Bowie e Iggy Pop fissarono qui la loro residenza proprio perché affascinati dall’energia e dall’estro degli abitanti. Locale piacevole, molto caratteristico con un piccolo e delizioso giardino. Lo stile molto casual e “urban chic” fa si che il locale sia frequentato da giovani e pubblico “alternativo”. È proposta una cucina semplice ma curata nella scelta delle materie prime. I cavalli di battaglia sono l’insalata con straccetti fritti di soia e il kebab di soia. Inoltre il sabato, dalle 11 alle 15 è possibile gustare un brunch a buffet totalmente vegano con the e succhi di frutta organici e pancake!

  • 2) KOPPS Bar & Restaurant
Kopps, Linienstrasse 94, Berlino. foto:kopps-berlin.de
Kopps, Linienstrasse 94, Berlin. foto:kopps-berlin.de

Nel quartiere di Mitte, che un tempo, era stato centro di una vivace vita ebraica, è situato KOPPS, ristorante vegano dello chef Björn Moschinski. Il concept della sua cucina è: nulla è ciò che appare. Gli alimenti sono mascherati per confondere il palato. Ad esempio tra gli antipasti vi è un’insalata di uova che in realtà è fatta, da ceci, ma il cui sapore, aspetto e consistenza ricordano quelle delle vere uova. I piatti sono curati in modo maniacale e le combinazioni per quanto particolari sono sempre azzeccate. Il menù varia a seconda della disponibilità della materia prima ma ricordo ancora le cotolette fritte di sedano rapa in crosta di semi di chia. Se ci penso, mi viene l’acquolina. Rispetto agli altri locali vegani berlinesi questo non è proprio cheap ma vi è anche un altro livello di cucina.

  • 3) YELLOW SUNSHINE
Yellow Sunshine, Wienerstrasse 19, Berlino. foto: tip-berlin.de
Yellow Sunshine, Wienerstrasse 19, Berlin. foto: tip-berlin.de

Accanto al Goerlitzer Park, meglio noto come tempio del barbecue domenicale turco, c’è un fast food vegano. So che può sembrare un ossimoro mettere vicine queste due parole, ma vi assicuro che lo yellow sunshine non ha nulla in comune con McDonald and Co. Il locale, dallo stile informale, è un vero e proprio self service che offre menù a base di hamburger veg e patatine accompagnati da deliziose salsine cui accostare refrigeranti bevande biologiche. L’unica pecca, è il menù scritto solo in tedesco, che per un neofita della lingua è difficile da tradurre. Il locale riesce a sdoganare l’immagine del vegano puro e crudo che si nutre solo di cibi sani, insomma evviva l’insalubre-vegano!

  • 3) TRATTORIA PONTE VERDE
trattoria ponte verde Berlino
Trattoria ponte verde, Kirchhof Strasse 41, Berlin. foto: gluten-appetit.de

Nel suggestivo e piccolo borgo che una volta era popolato dai tessitori boemi, nel quartiere di Neukölln, vi è un locale vegano italiano. La gradevolezza della nostra cucina, unita a ingredienti cruelty free, si è rivelata la chiave vincente della Trattoria Ponte Verde, che offre nel suo menù pizze vegane dall’impasto sottile e croccante condite con un gustoso formaggio di soia. Unico neo, l’assenza del forno a legna, che a detta di molti italiani che vivono a Berlino, mortifica la pizza di casa. Il ristorante offre ancche un’ampia scelta di primi, torte salate e dolci ovviamente tutti vegani.

  • 4) YOYO
YoYo, Gärtnerstraße 27, Berlino. foto:misandventurewithandi.com
YoYo, Gärtnerstraße 27, Berlin. foto:misandventurewithandi.com

Nell’ex Berlino Est, tra i viali dominati da anonimi isolati di edilizia popolare dell’era comunista, dove vivono artisti, studenti e squatter; vicino al mercato delle pulci di Boxhagener Platz a prezzi popolarissimi c’è YoYo, altro fast food vegano che offre oltre ai soliti burger anche wurstel, wraps e un ottimo bacon integrale. La lista dei panini è davvero lunghissima e secondo alcune recensioni su HappyCow sarebbe servito il migliore hamburger cruelty free di tutta la Germania. Il rapporto qualità prezzo è molto buono, non bisogna lasciarsi intimidire dall’aspetto rustico e dall’enorme quantità di gente che lo frequenta perché il servizio è molto rapido.

Insomma che vogliate passare una romantica serata vegana con la vostra fidanzata senza badare al portafoglio (Kopps), oppure vogliate uscire insieme alle amiche per un burger vegetariano accompagnato da una fresca birra (Yellow Sushine- YoYo) o ancora convincere i vostri genitori che vegano non è una parolaccia facendogli assaggiare una pizza cruelty free (Trattoria Ponte Verde) o semplicemente dopo una sfrenata domenica di trade-fair shopping volete viziarvi con un buon pancake (Viasko), Berlino è la città giusta.

Suzanne Piana

Precedente Produttori di carne per Expo, conflitti di interesse e mistificazione Successivo Colleen Jordan e le sue piante gioiello

Lascia un commento


*