Insalata di cavolo viola, mele e uvetta

Insalata colorata e con un medley di sapori pazzesco

foto:onsugar.com
foto:onsugar.com

Questa insalata ha il profumo delle feste, ci sono tutti gli ingredienti di questa stagione e l’ho sempre preparata convinta che sia molto più di un contorno, quasi un piatto intermedio tra gli antipasti e il primo. Un modo per rinfrescare il palato senza affaticarlo troppo. La combinazione di ingredienti può semprare pazza ma vi assicuro che non lo è, anzi è molto, molto gradevole.

Ingredienti

130 gr. di cavolo viola tagliato grossolanamente
1 grande Granny Smith o altro tipo di mela croccante, tagliata a dadini
2 grandi gambi di sedano tagliati in diagonale
50 gr di uvetta                                                                                                                                            60 gr di maionese vegan, qui la ricetta
Succo di ½ limone o lime
Pepe                                                                                                                                                   Semi di girasole e semi di zucca

Preparazione

Lasciate in ammollo l’uvetta in una ciotola per 30 minuti circa, scolatela e tamponatela, così il suo sapore sarà più forte.Unire tutti gli ingredienti tagliati in un piatto da portata e conditeli bene insieme. Coprite il piatto con della pellicola trasparente e lasciatelo riposare per 15 minuti circa prima di portarlo in tavola.
Poco prima di servire, cospargete il preparato con i semi di girasole e di semi di zucca.

Se volete aggiungere ulteriore colore al piatto potete optare per un mix di cavolo viola e cavolo verde, l’impatto visivo sarà maggiore. Se invece volete aumentare la croccantezza trovo che noci,nocciole e anacardi si posino molto bene con gli altri ingredienti.

 

Ricette Veg , , ,
Suzanne Piana

Informazioni su Suzanne Piana

Classe 1987, di origine lecchesi nel 2008 si trasferisce a Torino per studiare Storia dell'Arte. Appasionata di cucina, design e sostenibilità detesta i cafoni che non fanno la raccolta differenziata e le persone incoerenti. Adora leggere e cucinare per le persone che ama. Multitasking per natura ha un compagno che la sostiene, un figlio di soli 6 mesi che fa troppe pernacchie e una gran voglia di di esprimersi.

Precedente Strudel di spinaci: reinterpretazione della ricetta austriaca Successivo Polpettone vegano: segni particolari? Bellissimo

Lascia un commento


*