Insalata d’orzo con verdurine di stagione

Foto: smitenkitchen.com
Foto: smitenkitchen.com

Solitamente cucino il farro a cui aggiungo a crudo pomodori e zucchine e del tofu tagliato a cubetti precedentemente scottato in padella con della salsa di soia ma oggi ho sperimentato l’orzo perlato che ho scoperto essere il cereale con il più alto concentrato di fibre. L’ho cucinato come se fosse un’insalata di riso e l’ho trovato davvero buono.

Ingredienti:

300 gr. di orzo perlato
1 peperone
2 zucchine
1 porro
3 carciofi
1 cipolla
10 pomodorini
10 olive
Brodo vegetale
Prezzemolo
Olio extra vergine
Sale e pepe

Procedimento:

Cuocere l’orzo secondo le istruzioni indicate sulla confezione. Scolatelo e lasciatelo raffreddare. Su una placca da forno foderata disporre il peperone e lasciarlo cuocere a 180° per 40 minuti (ogni forno è diverso) girandolo spesso per evitare che la pelle si attacchi. Trasferirlo in un sacchetto di plastica per alimenti e lasciatelo raffreddare. Spellatelo eliminate il picciolo e i semi e tagliatelo a pezzetti. In una casseruola fate appassire con un paio di mestolate di brodo il porro tagliato sottile insieme alla cipolla affettata per 5 minuti a fuoco basso. Una volta caramellati alzate la fiamma e aggiungete le zucchine a rondelle, i carciofi a fette sottili e continuate a cucinare per 10 minuti mescolando di frequente. Riunite in una ciotola l’orzo, le verdure preparate, il peperone e le olive tagliate. Aggiustate di sale e pepe, irrorate con l’olio extra vergine e infine aggiungete il prezzemolo tritato.

 Suzanne Piana

Ricette Veg, Senza categoria , , , ,
Suzanne Piana

Informazioni su Suzanne Piana

Classe 1987, di origine lecchesi nel 2008 si trasferisce a Torino per studiare Storia dell'Arte. Appasionata di cucina, design e sostenibilità detesta i cafoni che non fanno la raccolta differenziata e le persone incoerenti. Adora leggere e cucinare per le persone che ama. Multitasking per natura ha un compagno che la sostiene, un figlio di soli 6 mesi che fa troppe pernacchie e una gran voglia di di esprimersi.

Precedente Maionese vegana, ecco come prepararla a regola d'arte Successivo Regali di Pasqua vegan e cruelty-free

Lascia un commento


*