La spesa di Maggio: i prodotti di stagione

(foto: dietistavligabue.it)
(foto: dietistavligabue.it)

Al parco le persone passeggiano e gli uccellini riversano canzonette come se non ci fosse un domani. L’aria si fa radiosa e trasparente, i bar all’aperto sono gremiti di persone che paiono sfaccendate. Il sole entra dalle finestre e inonda le stanze, è arrivato Maggio.

La mia cara nonna usava dire che a Maggio si cantano i colori, che riempiono i giardini e i prati di fiori.
A Maggio tutto è più bello e profumato, finalmente si possono organizzare delle gite primaverili o dei viaggi più o meno brevi, senza avere il timore di piogge improvvise. Armatevi di cestino da viaggio, maxi coperte e riscoprite il piacere di stare immersi nella natura.

Ecco i gialli grappoli del maggio.(foto:sologiardino.it)
Ecco i gialli grappoli del maggio.(foto:sologiardino.it)

Maia o Maio.
L’etimologia della parola “maggio” non è sicura: alcuni sostengano derivi da Maia, pleiade e madre di Mercurio oltre che divinità romana simbolo della fecondità e del risveglio della natura; altri affermano derivi da Maio, forma comparativa di Magnus cioè maggiore e che sia a tutti gli effetti il mese dedicato a Giove, il maggiore degli Dei.
Per chi non lo sapesse, maggio è anche il nome di una pianta alpestre, simile alla ginestra, che i contadini nella notte delle calende usavano piantare davanti all’uscio della propria amata.

(foto:
(foto:podgardening.co.nz)

50 sfumature di verde.
Maggio è l’emblema della bellezza che fiorisce, della natura che impavida si fa strada anche nel cemento. Quel processo di rinascita iniziato nel mese di Aprile si corona a Maggio con il richiamo della Vita verso la propagazione della specie. Le nostre tavole si tingono di molte sfumature di verde, che non saranno sexy e trasgressive come il libro di E. L. James ma alcune di loro hanno potere afrodisiaco.
Gli afrodisiaci sono sostanze che stimolano il desiderio. Il loro nome deriva da Afrodite, dea dell’amore e della bellezza.

(foto:soloperpassione.it)
(foto:soloperpassione.it)

Gli asparagi sono considerati afrodisiaci sin dai tempi degli antichi greci, insieme alle fave i cui principi attivi contribuiscono allo sviluppo della dopamina, risvegliando l’eccitazione sessuale e facilitando la vasodilatazione. Anche la rucola, che nell’antica Roma era utilizzata come ingrediente basilare dei filtri d’amore, oltre a essere ricca di vitamina C contiene molti nitrati che sono dei potenti e naturali vasodilatatori che stimolano tutt’altro appetito.
A queste verdure, possiamo aggiungere, per completare questo verde arcobaleno di stagione, anche le zucchine, i piselli e le ortiche, le cui proprietà stimolanti sono leggermente inferiori.

(foto:fitnesschrysalis.com)
(foto:fitnesschrysalis.com)

Una ciliegia tira l’altra.
Maggio riporta alla mia mente quell’odore dolciastro delle crostatine alla ciliegia, che mi preparava la nonna per merenda, quando il sabato e la domenica andavo a casa sua a giocare. Quell’odore annunciava che mancava poco alla fine della scuola e che mi sarei dovuta preparare a nuove avventure.
Trovare delle ciliegie buone nel mese di Maggio è una mission impossible (anche se quest’Aprile è stato incredibilmente caldo e ci ha lasciato un piccolo spiraglio di speranza). Solitamente sui mercati si trovano i duroni pugliesi che però non sono così dolci come i miei ricordi d’infanzia.
Accanto alle ciliegie troviamo le fragole  e le prime nespole che hanno però bisogno di maturare ancora un pochino. Dovremmo attendere Giugno per portare molta più frutta a tavola.

La tavola di Maggio ci offre un assaggio pieno della primavera, lasciatevi sedurre da tutto questo verde.

Suzanne Piana

(foto: moralfibres.co.uk, sologiardino.it, podgardening.co.nz, soloperpassione.it, fitnesschrysalis.com)

Precedente La Bio Bottle Sant'Anna e il bere biologico Successivo Sushi veg, come preparare gustosi piatti dolci e salati

Lascia un commento


*