Omelette vegana: è possibile farla senza rompere alcun uovo

Immagine
Con un impiattamento originale le omelette si possono trasformare nella perfetta colazione per i più piccini

Chi afferma che un vegano non può gustare delle omelette, dice un’eresia.Non abbiamo bisogno di far soffrire delle povere galline ovaiole, che passano la loro esistenza in un capannone, per poterci gustare dolci, frittate o come in questo caso delle omelette.  Quando mi confronto con gli altri, a loro pare impossibile riuscire a rinunciare oltre alla carne anche ai latticini e alle uova ma quando parlo loro di come mucche e galline vengono maltrattate, riescono a capire il motivo della mia rinuncia e una punta di scetticismo scompare. La cucina vegan è molto versatile e la varietà di ingredienti di cui disponiamo ci permette di mangiare quello che vogliamo senza ferire nessuno.

INGREDIENTI

200g di silken tofu

1cucchiaino di curcuma

1cucchiaino di aglio in polvere a piacere

sale

3 cucchiai di lievito per alimenti

1dl di latte di soia o di altri tipi di latte vegano

1 cucchiaino colmo tahin

300 gr di farina (io mescolo insieme farina di tapioca,riso e mais per ottenere una consistenza più simile all’omelette fatta con le uova).

15 gr di farina di ceci

Per il ripieno:

4 fette di formaggio vegano o della mozzarella vegana grattugiata
olio per friggere

PROCEDIMENTO

Mettere tutti gli ingredienti elencati in una ciotola e con l’aiuto di un frullatore elettrico miscelare gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio e privo di grumi.
Successivamente, in una padella antiaderente, scaldare una piccola quantità di olio. Quando è caldo, versate un mestolo di pastella nella padella e lasciare rapprendere per qualche secondo. Aggiungere una fetta di formaggio, questa probabilmente comincerà a sciogliersi all’interno dell’omelette dopo un minuto o poco più.
Piegare la metà dell’omelette su se stessa, per farlo lavoratela delicatamente, staccando i bordi con una spatola in silicone.
Infine, capovolgerla e lasciarla cuocere per un altro minuto.
Servitela nel piatto, e aggiungete verdure a piacere.

Ricette Veg , , ,
Suzanne Piana

Informazioni su Suzanne Piana

Classe 1987, di origine lecchesi nel 2008 si trasferisce a Torino per studiare Storia dell'Arte. Appasionata di cucina, design e sostenibilità detesta i cafoni che non fanno la raccolta differenziata e le persone incoerenti. Adora leggere e cucinare per le persone che ama. Multitasking per natura ha un compagno che la sostiene, un figlio di soli 6 mesi che fa troppe pernacchie e una gran voglia di di esprimersi.

Precedente Colazione vegana per i più piccini, sana e divertente Successivo Protect Rapid, l’estinzione del bracconaggio

Lascia un commento


*