Pasta con dente di leone

Il dente di leone era anche detto, orologio del pastore, perchè i suoi fiori che si aprono all'alba e si richiudevano a tramonto, suggerivano al pastore che era arrivato il momento di ritornare a casa. foto: mamalisa.com
Il dente di leone era anche detto, orologio del pastore, perchè i suoi fiori che si aprono all’alba e si richiudono al tramonto, suggerivano al pastore che era arrivato il momento di ritornare a casa. foto: mamalisa.com

É finalmente giunta la primavera, e aggiungere dei fiori nei piatti, è un buon sistema per donare colore e sapore alle nostre tavole. Non è una blasfemia, anzi l’uso dei fiori in cucina risale a migliaia di anni fa; i greci e i romani li usavano non solo come piante officinali ma anche per rendere più gustose minestre e insalate. Pensiamo ai fiori di zucca, chi non li ha mai mangiati fritti in pastella?. È bene ricordare che tutti i fiori contengono molti antiossidanti che fanno bene al nostro corpo; perciò se abbiamo un balcone e il pollice verde, lasciamo spazio alla Borragine, alla Calendula, al Coriandolo, al Nasturzio, alla Viola e al Dente di leone. Quest’ultimo è delizioso con la pasta.

Ricetta della pasta con dente di leone

foto: familystylefood.com
foto: familystylefood.com

 

Ingredienti:
600 gr di pasta lunga
600 gr. di denti di leone puliti
2 spicchi d’aglio
1 peperoncino piccante
Salvia, rosmarino e alloro
Olio extra vergine d’oliva
Pepe in grani

Procedimento:
Lavare accuratamente i boccioli di tarassaco e sbollentarli in abbondante acqua salata. Scolarli e lasciarli raffreddare; la consistenza del bocciolo deve essere morbida, se non è così, meglio rimetterli sull’acqua. In una padella scaldate l’olio con gli spicchi d’aglio in camicia e lasciate insaporire. Aggiungete salvia, rosmarino e alloro e fate soffriggere a fuoco basso. Dopo alcuni minuti, togliere gli aromi e aggiungere i boccioli di Tarassaco e i grani di pepe. Salare e continuare a cuocere a fiamma viva, continuando a rimestare. A cottura terminata, i fiori si spappoleranno con facilità, tagliuzzare con delle forbici i boccioli e condire la pasta in precedenza cotta in acqua salata. A piacere una spolverata di pan grattato e un’ulteriore macinata di pepe.

Suzanne Piana

foto: mamalisa.com; familystylefood.com

Ricette Veg , , , , ,
Suzanne Piana

Informazioni su Suzanne Piana

Classe 1987, di origine lecchesi nel 2008 si trasferisce a Torino per studiare Storia dell'Arte. Appasionata di cucina, design e sostenibilità detesta i cafoni che non fanno la raccolta differenziata e le persone incoerenti. Adora leggere e cucinare per le persone che ama. Multitasking per natura ha un compagno che la sostiene, un figlio di soli 6 mesi che fa troppe pernacchie e una gran voglia di di esprimersi.

Precedente Il buon gusto del Tarassaco Successivo Fragole: 5 ottimi motivi per portarle in tavola

Un commento su “Pasta con dente di leone

Lascia un commento


*