Pelle morbida anche in autunno

A settembre, molti di noi sfoggiavano ancora un’abbronzatura invidiabile. Ma con i primi freddi e con il ricorso a tessuti più coprenti, la pelle, abitualmente esposta all’aria aperta, respira di meno ed ecco comparire quell’antiestetica e fastidiosa squamatura che fa sì che ogni volta che ci cambiamo d’abito cada a terra una consistente quantità di pelle secca.

Come rimediare? La natura ci offre molteplici soluzioni, tutte amiche anche del portafoglio.

Innanzitutto, la prima cosa da fare è affidarsi ad un buon peeling, per eliminare le cellule morte superficiali. Non importa utilizzare prodotti di chissà quale marca famosa, può essere sufficiente una bella manciata di sale grosso (o di zucchero di canna) unita ad un po’ di olio di oliva, da massaggiare sul corpo appena inumidito poco prima della doccia.

Secondo step: una valida idratazione.

Dopo la detersione quotidiana, la parola d’ordine è idratare la pelle. Dall’interno, indubbiamente,  facendo ricorso alla sana abitudine quotidiana di bere almeno un litro e mezzo d’acqua. Dall’esterno, ricorrendo all’utilizzo di uno o più olii che, senza ungere troppo, garantiscono come risultato una pelle morbida pari a quella di un bebè.

L’olio giusto per ogni gusto.

Prendiamo in esame alcuni olii, facilmente reperibili in profumeria, erboristeria ma anche, da tempo, tra gli scaffali della  grande distribuzione.

L’olio di Argan, chiamato anche olio del deserto, è un vero e proprio concentrato di principi attivi anti età. Ricco di omega-3 ed  Omega-6, grazie al suo contenuto di acidi grassi essenziali  consente di mantenere il giusto grado di idratazione ed umidità, creando una barriera che impedisce la perdita d’acqua attraverso la pelle. L’olio di Argan stimola la produzione di collagene ed elastina, permette una rigenerazione del derma  e contribuisce ad un’ottima ossigenazione delle cellule. Lo potete applicare ovunque: poche gocce per massaggi sul viso e corpo, per rendere brillanti ed elastici i capelli, per rigenerare la cute in caso di eritemi, per rivitalizzare unghie secche e scheggiate.  Volendo, può anche essere emulsionato (poche gocce saranno più che sufficienti) alla propria crema corpo o viso abituale.

Non da meno la funzione dell’olio di cocco, estratto dalla polpa secca di questo invitante frutto, che ha anche proprietà antibatteriche. Altamente compattante, non unge, contrasta la desquamazione e l’inaridimento, ed è anch’esso molto versatile, prestandosi a diversi utilizzi. Si può usare come struccante, come maschera per capelli sfibrati, per il massaggio dei neonati e.. udite udite, specialmente per le mamme nuovamente alle prese, con la ripresa della scuola, con lo spauracchio della pediculosi, anche per erigere una barriera anti pidocchi se mescolato a qualche goccia di olio di Neem.

Le donne in gravidanza conoscono le mille virtù dell’olio di mandorle. Ottenuto dalla spremitura a freddo delle mandorle dolci, con questa estrazione conserva le caratteristiche originali del frutto. Ricco di acidi grassi, vitamine, proteine e sali minerali, previene e contrasta la formazione delle smagliature, rimuove i residui di cera dopo la depilazione, è ottimo per il massaggio di neonati ed adulti ed è miracoloso in caso di allergie, dermatiti e pruriti provocati da malattie infantili (morbillo, varicella) ed eczemi.

Come in cucina. Non amate l’olio? Usate il burro.

Se all’olio preferite qualcosa di un po’ più grasso al tatto, non perdetevi il burro di karitè. Estratto a freddo dal seme dell’albero della giovinezza (non a caso chiamato in questo modo dalle popolazioni africane), idrata la pelle in profondità. E’ l’ingrediente base di tante creme per bambini: molto ricco di vitamine liposolubili, è l’ideale per le pelli facilmente irritabili.

Forma una barriera prottettiva contro raggi solari e salsedine d’estate, ma è utilissimo anche d’inverno per chi si ritrova spesso la cute arrossata dal freddo e dallo smog. Favoloso anche per i massaggi decontratturanti dopo la pratica sportiva, scomparirà rapidamente dal vostro scomparto beauty quando i maschi di casa ne scopriranno le ottimali prestazioni pre e post rasatura. Vero e proprio toccasana per mani e piedi screpolati e con duroni, consente anche, in minime dosi, di modellare l’acconciatura, oltre a prestarsi quale nutriente  riparatore se applicato tiepido in impacco prima dello shampoo.

Come avrete avuto modo di leggere, l’offerta è molto ampia.

Indispensabile, per ottenere risultati soddisfacenti, è come sempre la costanza d’applicazione. Senza dimenticare che, anche se temporaneamente  nascosta alla vista (ma non al tatto), la nostra pelle esige coccole anche d’inverno per arrivare in splendida forma alla primavera.

Norma Raimondo

 

 

 

Salute & Benessere / , , , , , , , ,
Norma Raimondo

Informazioni su Norma Raimondo

Giornalista pubblicista, 45 anni, 28 dei quali trascorsi seguendo alimentazione esclusivamente vegetariana. Da due anni circa ho eliminato dalla mia dieta anche le uova. Ho un marito, due figli, un impiego che non è quello che sogno di fare nella vita ma di questi tempi è già qualcosa. Amo parlare, ascoltare, scrivere. Non bevo, non fumo. Ho un unico vizio: adoro leggere. Divoro generi vari, con una predilezione per le storie realmente accadute. Unica eccezione, i libri fantasy, che proprio non mi affascinano. Leggo appena posso, tenendo fede ad un motto di G. Flaubert: “ Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi o, come fanno gli ambiziosi per istruirvi. No, leggete per vivere”.

Lascia un commento


*