Riso basmati alle verdure rosse in agrodolce

IMG_7354
Foto: Martina Di Franco

Se la cucina è arte multidimensionale, l’ispirazione che porta a intrecciare consistenze, sapori e colori in un solo piatto diventa pura manifestazione di vena creativa: tra gli intrighi degli antitetici accostamenti dell’agrodolce, i giochi cromatici di oggi si svolgono su una tela bianca di riso basmati e contemplano varie sfumature di rosso.

Il piatto che proponiamo, sapiente intuizione di un amico di Veg and Shout, si basa su ingredienti semplici, ma garantisce un risultato ricercato, è adatto per ogni stagione e soddisfa pienamente tutti i sensi: è il riso basmati con verdure rosse in agrodolce.

Ingredienti:

Riso basmati: tipico riso indiano, delicato e di forma allungata, com’è noto si presta benissimo a preparazioni che lo vogliono, ben sgranato, da accompagnare a verdure o legumi, con creme speziate o nelle insalate.

Carota Nera: in realtà il suo colore è viola/rossastro per l’alto contenuto di antociani, gli antiossidanti che si trovano anche nel mirtillo rosso e nel vino. Quando venne importata in Europa dall’Afghanistan, la carota era proprio di questo colore; solo in seguito a diversi incroci comparve l’arancione che prevale oggi sugli scaffali dei supermercati.

carote_rosse
Carote rosse (fonte:nonsoloscatolette.it)

Serviranno anche Radicchio, Cipolla RossaPomodori secchi, Vino rosso, Aceto di riso, zucchero di canna, olio, sale, pepe. Le dosi sono estremamente variabili, dipende tutto dal risultato che si intende ottenere!

Procedimento.
Per la preparazione della base di riso basmati, sarà fondamentale prima sciacquarlo per eliminare eventuali residui e metterlo in ammollo per 20 minuti, quindi si potrà applicare il metodo preferito, dalla semplice cottura in acqua bollente a quella, più adeguata, a vapore.

Per le verdure, iniziare affettando il radicchio e mettendolo ad appassire a fuoco basso con sale, pepe, vino e un goccio d’olio in una pentola più o meno voluminosa a seconda delle quantità (regolarsi tenendo in conto una diminuzione di volume di almeno un terzo a cottura ultimata). Preparare poi un soffritto di cipolla rossa tagliata finemente e carota nera a listarelle non troppo sottili, unire il pomodoro secco preventivamente tagliato grossolanamente e, infine, il radicchio appassito.

Far amalgamare così i sapori per qualche minuto, poi aggiungere l’aceto di riso e lo zucchero di canna (2 cucchiai ciascuno), aggiustando le quantità a piacimento.

Martina Di Franco

Ricette Veg , , , , , , , ,
Martina Di Franco

Informazioni su Martina Di Franco

Ventenne, siciliana, studia Medicina e Chirurgia a Catania, ma si ritrova talvolta a frequentare qualche aula di Filosofia. Crede nel potere salvifico della cultura e, nonostante tutto, nel progresso umano inteso come evoluzione del pensiero. Felicemente obiettrice di crescita, è perennemente in lotta con la propria impronta ecologica e in costante ricerca di evasione artistica. Vegana non come punto di arrivo, ma come base e naturale conseguenza di una visione globale che ripudi ogni forma di sfruttamento.

Precedente Crostata di frutta raw, delizia crudista Successivo Ricetta light: torta all'acqua e cioccolato

Lascia un commento


*