Tanti auguri mamma: idee regalo per una vegan festa

(foto:keepcalm-o-matic.co.uk)
(foto:keepcalm-o-matic.co.uk)

Manca poco alla seconda domenica di maggio, per chi non lo sapesse, è la Festa della Mamma.
Ricordo ancora quando l’anno scorso il video dell’American Greetings aveva spopolato. Se non lo ricordate, potete rinfrescare la memoria cliccando qui.
Io a quei tempi ero gravida e se non ricordo male, mi ero pure messa a piangere in piena botta ormonale dopo aver visto il video e non ho minimamente dato peso al fatto che anch’io sarei diventata mamma e che avrei dovuto sgobbare 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Tutto mi sembrava perfetto e sarei sicuramente stata in grado di gestire tutto ma proprio tutto senza sforzo. Mai BUGIA più grande fu pronunciata dalle mie labbra.

Diventare mamma è bellissimo ma la serie di sacrifici che si devono fare, soprattutto all’inizio, sono tantissimi. Le cose che più mi sono mancate nei primi mesi sono state il sonno e la libertà. Non fraintendetemi, io amo fare la mamma e non sono mai stata più felice e completa in tutta la mia vita, ma dopo aver partorito e passato un paio di giorni nel limbo ospedaliero, credevo che sarebbe stato tutto più facile. Quando avevo ancora il pancione, detestavo quelli che dicevano, goditela perché poi la pacchia è finita, ma avevano dannatamente ragione. Ero io che avevo il paraocchi e non volevo capire.

Fare la mamma è un lavoro a tempo pieno retribuito inizialmente da pannolini sporchi, mezzi versetti e rigurgitini; la faccenda dovrebbe via via migliorare, i pannolini dovrebbero scomparire, i versetti verranno sostituiti da parole di senso compiuto, i rigurgiti si prenderanno una  pausa per poi rifare il loro ingresso trionfale durante l’adolescenza.Citando, la celebre attrice anni’30, Mae West: è uno sporco lavoro ma qualcuno dovrà pur farlo. Perciò figli e padri che state leggendo queste pagine DOVETE festeggiare questa ricorrenza; non sono necessari regali da milioni di euro ma un pensiero sì, è doveroso.

Ecco alcuni spunti:

(foto:tempolibero.pourfemme.it)
(foto:tempolibero.pourfemme.it)

Mazzo di fiori.
I fiori , saranno banali ma a quale donna non piace riceverli? Cari papà lasciate riposare la vostra compagna la prima domenica di maggio, prendete vostro figlio e recatevi dal fioraio. Se non vi ricordate quali sono i fiori preferiti della vostra mamma/compagna lasciateli scegliere a vostro figlio ma non dimenticate di accompagnarli da due righe scritte con il cuore.Se non siete troppo avvezzi al linguaggio dei fiori ecco alcuni consigli.
I lillà rappresentano le prime emozioni d’amore, le campanule invece esprimono gratitudine mentre i girasoli parlano di rispetto verso la propria compagna e mamma e le margherite inneggiano alla pazienza. Tutti insieme questi fiori esprimono proprio un bel messaggio. Non scegliete le rose gialle che esprimono gelosia, infedeltà e vergogna oppure le calendule che comunicano dolore e tristezza.

(foto:designyoutrust.com)
(foto:designyoutrust.com)

Kit da giardinaggio.
Se la mamma ha il pollice verde e regalarle un mazzo di fiori oltrepasserebbe la barriera della banalità allora donatele gli strumenti per coltivare il suo hobby preferito. Un kit da giardinaggio composto da: paletta rastrello, zappa, strappa radici, cesoie, guanti da giardino e spruzzino saranno perfetti. In commercio ce ne sono di molto carini come la linea the pink .Se non avete il giardino e questo hobby è più un sogno nel cassetto della vostra mamma, potete costruire tutti insieme una parete verticale per le erbe aromatiche oppure se non siete tanto pratici di fai da te potete limitarvi a comprare un kit di erbe aromatiche da tenere in cucina.

V is for Vegan (fonte: booksblog.it)
V is for Vegan (fonte: booksblog.it)

Libri.
Io personalmente amo chi regala un libro, perché adoro leggere e di conseguenza, chi me lo regala mi conosce bene. Se la mamma è un’appassionata ed ha voglia di leggere di un’avventura romantica, consiglio Straziami ma di tofu saziami , romanzo di Paola Maraone e Paola La Rosa edito da Rizzoli.

Se invece la mamma ama la cucina e la lettura potreste acquistare La Cucina Etica per Mamma e Bambino  di Emanuela Barbero e Antonella Sagone di Sonda Editore. Così mamma e figlio possono cucinare e conoscere il mondo vegano insieme. Per le mamme che invece lavorano sempre e hanno poco tempo da dedicare ai loro cuccioli, cari padri, potreste acquistare V is for Vegan. L’ABC dell’essere gentile. Potreste proporre alla vostra compagna di leggerlo tutti insieme, magari in un fortino improvvisato sotto il tavolo della cucina.

(foto:scarpe-vegan-wills.it)
(foto:scarpe-vegan-wills.it)

Scarpe.
Citando Carrie Bradshaw  in Sex and the City : “Ci sono due cose di cui -una donna- non ne ha mai abbastanza. Buoni amici e buone scarpe.”
Le scarpe sono un regalo sempre ben accetto; ricordatevi di controllare la misura e di scegliere secondo quello che sarebbe il loro gusto e non il vostro. Con questo regalo farete sentire le vostre mamme delle donne in primis. Vi segnalo lo shop online Vegwillis  che vende scarpe da donna con stile e 100% cruelty free.

(foto:www.peppauf.de)
(foto:www.peppauf.de)

Idee Fai da te.
Ho sempre pensato che il regalo più bello è quello in cui non s’investono molti soldi ma impegno e creatività! Perciò ecco alcune idee non eccessivamente complicate e a costo quasi zero per chi ha pochi soldi e poca manualità.

(foto:homemademommy.net)
(foto:homemademommy.net)

Beauty.
Riciclando
delle confezioni di vetro, potete preparare delle maschere o creme di bellezza con ingredienti naturali. Da abbellire con etichette decorate da voi stessi. Potete trovare alcune ricette di bellezza a questo link
Un modo molto carino per dire alla propria mamma “ grazie per tutto quello che fai, dedica qualche momento anche a te stessa”.

Tiramisù vegan alle fragole (foto: ideegreen.it)
Tiramisù vegan alle fragole (foto: ideegreen.it)

Dolci.
Se la mamma è golosa e volete viziarla un pochino, potreste prepararle una buona colazione a base di tè caldo  e un dolcetto veg come una torta all’acqua e cioccolato  o una caprese sempre vegan oppure se trovate delle ottime fragole  potete preparare un tiramisù alle fragole.

festa mammaBuoni.
Avevo quindici anni ed ero notevolmente squattrinata ma ci tenevo molto a fare un bel regalo a mia mamma, che mi aveva supportato nella mia malsana scelta di cambiare scuola e mi ero scervellata parecchio, poi una sera l’illuminazione: un librettino con dei finti coupon per lavoretti e servizi vari di cui mia mamma poteva usufruire liberamente. Andavano da stasera lavo io i piatti, a cucino tutta la settimana o ancora massaggino ai piedi di mezz’ora. Li avevo stampati su carta rosa e decorati con cuoricini adesivi. Potete pure prendere spunto dall’immagine qui sopra.

Non dimenticate di festeggiare la vostra mamma, che tutti i giorni fa molti sacrifici per voi e vi ama incondizionatamente. Grandi e piccini non avete scusanti, un pensiero fatto con il cuore farà tanto sorridere la donna che si è presa e che sempre si prenderà cura di voi.

Suzanne Piana

Precedente Nuovo menù Ikea: arrivano le polpette veg Successivo Tutte le frasi che un vegano si è sentito dire almeno una volta

Lascia un commento


*