Viaggia Vegan, la guida turistica per viaggiare eticamente

Viaggiare eticamente (fonte: traterraecielo.it)

Viaggiare eticamente (fonte: traterraecielo.it)

È arrivata Viaggia Vegan, la prima guida di turismo e ristorazione dedicata al mondo vegano: un progetto di Food Vibration Onlus, editore da Del Gallo Editore, è da oggi disponibile nelle librerie e nei punti commerciali dedicati al biologico.

Ma che cos’è?
Viaggia Vegan è un’accurata guida di 240 pagine, rigorosamente stampate su carta ecologica e scritte con inchiostri vegetali, che raccoglie circa 130 attività sparse in giro per l’Italia, in cui è possibile cibarsi con ottima soddisfazione di alimenti vegetali e privi di proteine animali.

Viaggia Vegan (fonte: foodvibration.it)

Viaggia Vegan (fonte: foodvibration.it)

Viaggia Vegan ha come obiettivo quello di fungere da punto di riferimento per un turismo più consapevole, accompagnandosi e supportando l’attività del sito web www.foodvibration.it che, nella sezione dedicata ai viaggi, si propone di offrire validi consigli per viaggiare e rispettare la propria scelta etica. Lo scopo è quello di offrire proposte reali su dove mangiare e dormire ma, al tempo stesso, di disegnare una vacanza in perfetto stile vegan, arricchita quindi anche da attività che rientrano nel rigoroso concetto di cruelty-free: attenzione speciale, ovviamente, è rivolta all’alimentazione ma indubbiamente si possono scovare suggerimenti utili per vivere piacevoli esperienze che rientrano in ambiti ludici e culturali.

Per una vacanza etica.
La guida offre così una gamma di 130 attività in cui è possibile soggiornare e mangiare dell’ottimo cibo vegano: tra questi, quindi, largo spazio a bed & breakfast, a gastronomie, a ristoranti e pasticcerie vegane o che, per lo meno, offrono menù alternativi, privi di prodotti animali.

Viaggia vegan
è un’idea che mancava nel ricco panorama vegano e che risulterà essere molto utile per muoversi con maggiore facilità per la penisola italiana, che sempre più si sta aprendo allo stile di vita etico adottato da un numero crescente di persone.

Alessia Telesca

foto: foodvibration.it; traterraecielo.it

Lascia un commento


*